Bollicine siciliane e stelle cadenti

cena di San Lorenzo 2018

Bollicine siciliane di eccellenza e stelle cadenti per la notte di San Lorenzo, la più romantica e suggestiva dell’estate

Aperitivo a bordo piscina fra i riflessi del tramonto, aspettando le stelle cadenti, con Spumanti Siciliani e stuzzichini di pesce locale freschissimo.

Ostriche in salsa mignonette
Oysters in mignonette sauce

Tentacoli di polpo alla griglia con la sua maionese e anguria
Grilled octopus tentacles with mayonnaise and watermelon

Triglia in pastella di ceci al profumo di limone e dressing allo zafferano
Red mullet battered with chickpeas, flavored with lemon and saffron dressing

Crostino di foie gras e mango
Crouton with foie gras and mango

Murgo Brut - Tenuta San Michele
Cuvée Brut - Terrazze dell’Etna
Duca Brut - Duca di Salaparuta

Cena sotto le stelle cadenti a Cala Luna, con i piedi sul prato ed il mare negli occhi ed altri Spumanti Siciliani.
Piatti inediti da materie prime locali, genuine e freschissime.

Astice, come se fosse un cappuccino
Lobster cappuccino, served in a glass
Milazzo Nature – Brut Nature. Azienda Agricola G. Milazzo

Risotto acquerello
con baccalà mantecato, scampi, profumato al lime e gelsomino e tartare di pesca

Watercolor risotto
with creamy codfish, prawns, lime and jasmine flavored and peach tartare

Planeta Brut – Planeta Vini

Tonno rosso
in crosta di sesamo nero, sesamo al wasabi, yogurt ravanelli e riduzione di Sambuca e soia

Red Tuna Fish
in a crust of black and wasabi sesame seeds, yogurt and radish dressing, with reduction of Sambuca and soya sauce

700 Brut - Cusumano

Zuppetta di fichi d'india e lamponi, gelato alla ricotta e tegola di pistacchio
Prickly pears and raspberry soup dessert, ricotta cheese gelato and crispy pistachio cookie tile
Castelluccimiano Brut - Castelluccimiano

Da una recensione di TripAdvisor:

Un menù stellato come la volta del cielo che abbraccia il bel ristorante “Cala Luna”.

Per cominciare una suggestione che della terra e del mare fa immensa armonia: “Astice, come se fosse un cappuccino”. Apparenza di spuma e di caffè (in realtà leggera purea ricoperta da una tostatura al nero di seppia) che fanno da coltre, in tazza, a tranci di freschissimo astice. Una delizia di raro piacere.

Segue un risotto Acquerello con baccalà mantecato e scampi. Dal piatto, un profluvio di sensazioni olfattive che vanno dal lime al gelsomino, dalla pesca alle spezie orientali. Sinestesia pura.

Ma le stelle della notte, a Le Calette N.5, splendono di altre e ancor più gustose prelibatezze. Tagli di tonno rosso in crosta di sesamo nero svettano su una saporosa crema a base di wasabi, yogurt di ravanelli, Sambuca e soya. La Sicilia si fa gusto d’oriente.

Infine, un dessert ai fichi d’india e lamponi con gelato alla ricotta su una tegolina di pistacchio. La dolce conclusione con i sapori più classici della Sicilia.

Ogni piatto con il suo vino, spremuto nella terra più sapida che mai l’uomo abbia coltivato.

Anche la volta celeste, nella notte di San Lorenzo, ha gradito, se - come è vero - ti regala la scia di una stella a fine cena.

TORNA SU